A San Marino troppi spioni

Va dato merito a Marco Arzilli, Segretario di Stato all’Industria, di aver sollevato il problema delle
agenzie di investigazione nella Repubblica di San Marino ancor prima che venissero denunciate delle
presunte irregolarità dal versante italiano.

In particolare è stata revocata la licenza alla Agenzia Cio (S.p.a. Central Information Office).

Ha affermato, fra l’altro, il Segretario Arzilli in una intervista a San Marino Oggi: ‘stiamo controllando il settore dove attualmente non vi sono dei regolamenti specifici.‘.
Arzilli annuncia che si porrà rimedio: ‘stiamo, prima di tutto, lavorando (assieme a gendarmerie e segreteria Esteri ndr) a una normativa apposita che vada al servizio di chi opera in maniera trasparente e seria‘.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy