Acquisizione sito archeologico di Domagnano da parte dello Stato

Comunicato Stampa

In riferimento all’istanza d’arengo per l’acquisizione dell’area archeologica di Domagnano, il Partito dei Socialisti e dei Democratici intende fornire alcune doverose spiegazioni.
Innanzitutto, rivolgiamo un sentito ringraziamento ai promotori e ai firmatari dell’istanza per aver portato all’attenzione dell’opinione pubblica una tematica dalla grande valenza storico culturale.
Attraverso gli interventi dei suoi consiglieri, il PSD ha espresso la propria condivisione in relazione alle esigenze degli istanti.
Tuttavia, l’istanza rappresentava un vincolo eccessivo per il governo derivante dalla perentorietà della richiesta di acquisizione proposta dai firmatari.
Ecco perché, il PSD, assieme ai propri alleati di governo, ha ritenuto opportuno presentare un ordine del giorno che andava a recepire il contenuto dell’istanza, consentendo al governo di intraprendere un serio e costruttivo percorso di approfondimento sulla fattibilità sia dell’ acquisizione dell’area che della sua valorizzazione.
La mancata approvazione del suddetto ordine del giorno ha sorpreso negativamente l’intero Consiglio Grande e Generale.
In quanto forza di Governo, il PSD si assume le proprie responsabilità per l’incidente di percorso verificatosi ma riconferma fin da subito il proprio impegno affinché il governo concretizzi ugualmente gli obiettivi contenuti nell’ordine del giorno respinto, per dare una effettiva risposta alle legittime richieste inoltrateci dai nostri concittadini.

Ufficio Stampa PSD

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy