AEROBATIC TEAM – FEDERAZIONE AERONAUTICA SAMMARINESE

COMUNICATO STAMPA

AEROBATIC TEAM – FEDERAZIONE AERONAUTICA SAMMARINESE

23/25 luglio 2010

Gli alfieri dell’attivissimo Aerobatic Team hanno partecipato alla penultima prova di coppa del mondo cat. F3A (acrobazia con aeromodelli) in sud tirolo, a Novacella.

Obiettivo parziale della stagione 2010 dell’Aerobatic Team raggiunto!

Grazie ai risultati ottenuti in questa competizione, Sebastiano Silvestri vince la coppa del mondo con una gara di anticipo e Massimo Selva si piazza al 8° posto assoluto entrando di diritto nella top ten mondiale. Silvestri ha dimostrato ancora una volta di non avere rivali che possano impensierirlo, non si è limitato a vincere tutte le gare alle quali ha partecipato ma ha anche vinto tutte le varie manche di gara. Selva, ha dimostrato grazie alla sua esperienza ed i consigli del suo compagno di Team, di poter dire la sua, imponendosi su molti piloti nazionali di grandi stati relegandolo saldamente ai vertici della classifica “World Cup 2010”.

Presenti all’appuntamento i migliori piloti europei provenienti da undici diverse nazioni, fra loro i nazionali che parteciperanno al campionato europeo austriaco di agosto.

Per la cronaca, Selva ottiene un meritatissimo 7° posto assoluto con 1815,2 punti che raffrontati ai 1869,3 del quarto classificato la giovane promessa italiana Mazzuchelli, si intuisce di quanto siano vicini le prestazioni dei piloti ai vertici della classifica. Purtroppo non è riuscito ad ultimare il suo nuovo aeromodello con propulsione elettrica ad eliche controrotanti, potenzialmente più performante dal punto di vista tecnico.

La gara per gli altri piloti del Team si chiude al 20° posto per Francesco Vavala, 24° Piero Andraghetti e 30° Flavio Buiani. Da segnalare l’undicesimo posto del concorrente della Rep.Ceca Pokorny Frantisek, classificatosi 3° la scorsa settimana in Germania. Secondo classificato Stefan Kaiser (Liechtenstein), terzo Hannes Schenk (Italia), quinto Gunther Ulsamer (Germania), e sesto Gernot Bruckmann (Austria), quest’ultimo fra i migliori 3 al mondo nella specialità acrobatica artistica. I cinque giudici presenti erano di nazionalità: norvegese, austriaca, italiana, tedesca e del liechtenstein.

I giorni di gara sono stati caratterizzati dalla presenza costante di una forte perturbazione meteorologica che ha messo a dura prova l’abilità dei piloti che hanno dovuto lottare con il vento forte con raffiche fino a 50km/h a tratti con pioggia e con molte turbolenze. Episodio curioso che mai avviene: alcuni piloti hanno addirittura rinunciato ad effettuare l’ultima manche, a causa del forte rischio di danneggiamento dei propri aeromodelli, soprattutto nel momento dell’atterraggio.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy