Alex Zanotti sul podio mondiale FIM Bajas

12.09.2016 – Terzo nel Mondiale Bajas FIM. Alex Zanotti torna a calcare il podio iridato FIM conquistando nell’ultima prova della stagione il quarto posto assoluto al traguardo portoghese e salendo quindi dopo una grande battaglia sul podio di Coppa del Mondo. L’obiettivo è stato raggiunto, soprattutto perchè la presenza di piloti molto forti e normalmente iscritti a gare come la Dakar o il Mondiale Cross Country Rally FIM ha alzatomoltissimo il livello e non è stato facile confrontarsi con loro per tutte le quattro gare.

Zanotti era arrivato con il chiaro intento di finire a podio anche in Portogallo nell’ultima prova, la quarta del calendario 2016, a Idanha a Nova, ma strada facendo i suoi programmi sono cambiati. Dopo il prologo, chiuso in quarta posizione e la prima prova speciale di 78 chilometri di venerdì pomeriggio dove Zanotti aveva ottenuto la terza piazza, il pilota di San Marino ha deciso di cambiare strategia. “Per prima cosa, visto che la speciale di sabato era lunga 250 chilometri – racconta Zanotti – abbiamo deciso di montare il serbatoio più grande, decisamente meno maneggevole, ma che mi avrebbe permesso di fare una sola sosta per il rifornimento durante la speciale, invece delle due preventivate. Inoltre avevo visto che il secondo in classifica aveva avuto un problema alla sua moto e quindi mi partiva dietro e così ho pensato di adottare una strategia più prudente, che mi assicurasse il traguardo”.

E così sabato Zanotti è andato veloce ma senza prendere rischi perchè il tracciato di gara era davvero impraticabile: “Anche in questa gara di Baja le auto sono partite davanti alle moto e questo comporta un grosso pericolo perchè quando noi con le nostre due ruote arriviamo sul percorso lo troviamo ridotto in condizioni pietose. Buche profonde, solchi, spaccature e crepacci, senza contare il fesh fesh che si scava moltissimo. Inoltre gli ultimi 78 chilometri della speciale di sabato da 250 km erano gli stessi della speciale di venerdì pomeriggio e quindi avevano già subito 3 passaggi di tutti i concorrenti ed erano in un pessimo stato, davvero pericolosi”.

La Husqvarna 450 di Alex Zanotti si è comportata benissimo e questo ha portato al risultato finale: quarto nella classifica della Baja portoghese, e terzo nella classifica iridata FIM.

“Sono davvero felice di questo mio risultato, proprio nell’anno del mio rientro nelle gare internazionali. I miei sponsor e il team SMR Motorcycle hanno creduto in me e mi hanno messo in condizione di correre e di salire sul podio. Voglio dedicare questo mio traguardo ad Enzo Mularoni, il titolare della Ceramiche Del Conca”. Lo aveva già detto alla vigilia della gara il sanmarinese : “Enzo era un caro amico, una persona che sapeva motivarmi e aiutarmi. Lui per me c’è sempre stato e non posso dimenticarlo. E’ mancato a fine agosto e ne sento tantissimo la mancanza. Spero che da lassù possa vedermi, e godersi questo podio”. 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy