Altro attacco a Banca Centrale, Paolo De Biagi

Ho rivolto una serie di domande a Banca Centrale e un’accusa ben precisa sulla violazione della legge con la vicenda del famoso bonifico autorizzato nella fase del blocco dei pagamenti che perdura tuttora con grave danno per i cittadini e per le imprese. Ho chiesto risposte pubbliche perché riguardano il Paese e il suo sistema bancario, ma non è arrivata alcuna risposta a dimostrazione del grandissimo imbarazzo che aleggia nel bunker di Banca Centrale. La perdita di una buona professionalità come quella del Dottor Ielpo la dice lunga sul clima interno derivante dai tanti errori compiuti che indeboliscono sempre più l’economia sammarinese e la credibilità della nostra Repubblica ormai colonizzata dalla cricca di stranieri che spadroneggia.
E’ ora che vengano pubblicate le referenze professionali di quel certo Gumina che ha messo in atto una gestione arrogante e punitiva. E’ ora che Banca Centrale dica cosa c’è dietro il default di Fincapital e quanto costerà allo Stato. E’ ora che venga reso pubblico lo stato di salute delle banche che partecipano al capitale sociale di Banca Centrale e di quelle che si vocifera non abbiano più il patrimonio di vigilanza. E’ ora che si mettano a conoscenza i cittadini del progetto politico che sta dietro ai pesanti e strani interventi nel settore bancario perché ne va del nostro futuro. Noi sammarinesi dobbiamo e vogliamo vivere nella nostra patria che amiamo. I forestieri sono qui per gli altissimi e scandalosi stipendi ed altro. Di San Marino non gli importa proprio niente. Il governo non può continuare a nascondersi dietro l’autonomia della Banca Centrale che esiste solo sulla carta. Deve assumersi la piena responsabilità di quanto avviene, ma dovrà anche risponderne.
                                                                             
Paolo De Biagi

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy