Anche a San Marino, forse, ticket in sanità

Tradendo i principi base della legge dell’Istituto Sicurezza Sociale creato nella Repubblica di San Marino a metà del Novecento – il diritto alla salute è un bene primario e come tale va garantito a tutti gratuitamente indipendentemente dal reddito – il governo starebbe per introdurre dei ticket per certe prestazioni, nell’ambito dei provvedimenti connessi alla manovra straordinaria.

Ne tratta La Tribuna Sammarinese.

Ticket in materia sanitaria:
pare che la proposta
verta sui medicinali,
imponendo un ticket
simbolico per ogni ricetta
rilasciata dai medici
di base, ma la proposta
potrebbe estendersi anche
ad ogni prescrizione
per gli esami di laboratorio.
Gli aggravi di costi
per gli utenti sulla sanità
vengono però fortemente
contrastati dal Segretario

Claudio Podeschi,
che preferirebbe non alimentare
dissenso in un
settore molto delicato
dove è stato molto difficile
recuperare il consenso
perso con gli errori
commessi negli anni
’90.
Rispetto ai numerosi
interventi programmati
sui costi della Pubblica
Amministrazione,
(a cui ieri abbiamo dato
ampio spazio) è giunta
la nota dei direttivi delle
federazioni pubblico impiego
di Csdl e Cdls che,
preoccupati per la serie
di interventi previsti
sulla categoria, ha chiesto
un incontro urgente
con il governo per discutere
l’intero pacchetto.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy