Ap chiede di mettere in primo piano il bene del paese

“Il 9 giugno 2008, quando Alleanza Popolare ha annunciato il ritiro della propria delegazione dal Governo, ha anche avanzato una proposta per la soluzione della crisi strisciante che si protraeva da 10 mesi, per responsabilità del PSD, e per dare al Paese quella stabilità politica che è mancata negli ultimi 10 anni: il ricorso alle elezioni politiche anticipate dando attuazione alla nuova legge elettorale.


Oggi anche la Reggenza, dopo il fallimento dell’ultimo disperato tentativo del PSD, sembra suggerire alle forze politiche la strada delle elezioni. Non possiamo che condividere tale appello, anche se avremmo preferito ascoltarlo nel momento in cui il PSD, SU, DDC e SpL hanno formulato la proposta di un governo impresentabile e contrario agli interessi del Paese, privo di una effettiva maggioranza, come poi si è dimostrato, e finalizzato esclusivamente al mantenimento delle poltrone.


Oggi, a distanza di un mese e mezzo, non possiamo che essere lieti che anche Sinistra Unita e i Democratici di Centro chiedano finalmente di dare la parola ai cittadini. Era ora. Dispiace che avanzino questa proposta solo adesso, dopo essersi prestati al tentativo, miseramente fallito, del PSD di dare vita alla soluzione di governo più arrogante e vergognosa che mai sia stata proposta, frutto esclusivamente di quelle astuzie e di quella volontà di autoconservazione di cui parla la Reggenza.

Per andare a votare occorrono le dimissioni di almeno 30 consiglieri ed è quindi necessaria la disponibilità, che ancora non c’è, di almeno uno dei due maggiori partiti. Le nostre dimissioni sono pronte fin dal 9 giugno ma, per il senso di responsabilità che ci contraddistingue, abbiamo offerto la nostra disponibilità alla DC per verificare la possibilità di costituire non certo un “governicchio” con numeri risicati ma un governo istituzionale a termine, che consenta di superare l’attuale situazione di stallo e di affrontare i problemi più urgenti con il sostegno di un’ampia maggioranza.


Al termine del mandato affidato dalla Reggenza alla DC, e delle verifiche in corso su una proposta di governo che ha almeno il pregio della serietà, ci auguriamo che tutte le forze politiche sentano il dovere di trarre le necessarie conclusioni, senza ulteriori indugi e ponendo in primo piano esclusivamente gli interessi del Paese”.

Alleanza Popolare

Comunicato Stampa

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy