Augusto Gasperoni di Su sul momento politico ed i poteri forti

Il fermento politico non è certamente motivato per l’interesse del paese.

Tutto quanto sta succedendo nella politica sammarinese, in merito agli incontri bilaterali, trilaterali, ecc., di maggioranza o di opposizione, nelle sedi dei partiti o nelle case private, altro non sono che il consueto modo di fare politica di un vecchio sistema che non vuole assolutamente cedere il passo, la maggioranza di questi politici burattinai, agisce sotto la regia dei poteri affaristi i quali temono di perdere gli equilibri, che da anni garantiscono i loro affari, a discapito del bene comune e del futuro democratico e di indipendenza di questo piccolo paese.


Tutti i partiti tirano in ballo la nuova legge elettorale per giustificarsi davanti all’opinione pubblica, ma a mio parere è tutta una farsa, anzi non vogliono assolutamente andare alle elezioni in quanto le temono, per questo motivo troveranno tutti i modi per realizzare un Governo che abbia non il consenso del popolo, ma il consenso delle lobby affaristiche.


Allo stesso modo, sono convinto che l’agonia di questo Governo sta proseguendo, nell’attesa del risultato delle elezioni Italiane, perché i nostri lungimiranti politici sono convinti di poter fare ancore le solite furberie, sperando nell’alleato a Roma, ma credo che quei tempi siano finiti, lo dimostra non per ultima le lettera del Moneyval.


La maggioranza ha certamente le sue responsabilità, ed io le attribuisco proporzionalmente al valore numerico della presenza consigliare, ma una critica forte la voglio fare a tutti i partiti che la compongono, specialmente a quella parte più riformista nel senso del cambiamento, la quale non è riuscita ad imporsi, anzi ho paura che stia cedendo il passo ai conformisti del vecchio metodo, con il grosso rischio di bruciare la speranza di tutti coloro che credevano in un cambiamento, che speravano in un Governo che si adoperasse principalmente per ristabilire la moralità, la trasparenza, l’interesse comune, togliesse i privilegi e riconoscesse la meritocrazia per rilanciare tutte le forze buone esistenti all’interno della società sammarinese, ma soffocate in questo ventennio di mala politica.


Mentre ad una buona parte dell’opposizione, vorrei criticare il loro agire rivolto più a poter rioccupare posti di potere che a svolgere un ruolo di critica costruttiva nell’interesse del paese, in questo modo sarete forse funzionali alle vostre ambizioni personali, ma non utili al bene comune e neanche ai vostri partiti.


Concludendo, vorrei fare un appello a tutti i cittadini ed a tutti gli attivisti di qualsiasi partito, in quanto sono convinto che ci siano brave persone con idee buone in tutti i partiti, e se non ci impegneremo tutti respingendo il vecchio sistema di governare, il futuro di questo piccolo Stato sarà a rischio.

Augusto Gasperoni


Aderente SU

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy