Baldassarri a San Marino, subito un ceffone

Venerdì sera il Senatore Mario Baldassarri (Partito delle libertà), Presidente della Commissione Finanze del Senato, è stato a San Marino invitato a una tavola rotonda organizzata dalla Associazione Italia San Marino.

Tema della serata: ‘Le due Repubbliche a confronto’.

Il Senatore Baldassarri nel suo intervento ha sottolineato l’opportunità rappresentata per la stessa Italia dall’avere al suo interno la Repubblica di San Marino nell’era della globalizzazione. Globalizzazione della quale ha tracciato un quadro sintetico da professore universitario ed esperto nel settore di fama internazionale.

Tuttavia all’esordio ha pure ricordato di aver seguito, già nel precedente governo Berlusconi, il caso San Marino incaricato dal Ministro Giulio Tremonti, sia per la convenzione contro le doppie imposizioni, sia per l’accordo di collaborazione economica .

Ed ha ricordato – qui il ceffone – che col Ministro degli Esteri Gianfranco Fini (vedi lettera aperta ) egli aveva già prenotato l’aereo per venire a firmare detto accordo direttamente sul Titano, nel novembre del 2005, quando i governanti della Repubblica di San Marino fecero sapere che erano sorti dei problemi per cui la firma doveva essere rimandata.

Adesso la Repubblica di San Marino deve riprendersi dal ceffone e cercare di recuperare il recuperabile. Ed il tutto in una situazione resa ancor più difficile dall’attacco della Procura di Forlì al sistema bancario e finanziario (Re Nero) e della Guardia di Finanza di Rimini al settore produttivo e commerciale (esterovestizione).

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy