Bellaria dice no al Trc e propone la metrotranvia; l’Assessore provinciale alla Mobilità Alberto Rossini la boccia sonoramente

Bellaria attraverso lo studio fatto da Oikos ha bocciato il Trc e ha detto ‘sì’ alla metrotranvia. L’Assessore provinciale alla Mobilità, Alberto Rossini, boccia decisamente la proposta e lancia alcune critiche all’amministrazione del Comune, attraverso una nota rilasciata oggi alla stampa.

Lo studio commissionato dal Comune di Bellaria Igea Marina ad Oikos mi pare – scrive Rossini – , a quanto è dato sapere, poca cosa. Il Comune, che per anni ha bloccato ogni iniziativa, anche solo di studio, ora arriva a dire che la soluzione è la metrotranvia. Da quel poco che è emerso dai giornali e che approfondiremo, mi pare un’ipotesi davvero poco azzeccata.
E aggiunge:
Si tratta, in sostanza, di sostituire un mezzo con un altro. Infatti la sede utilizzata è la stessa, cioè l’attuale ferrovia. I binari sono gli stessi. Il percorso è identico. La funzione è quella del progetto del TRC, ovvero collegare l’asse Ravenna-Rimini con frequenze cadenzate e con tempi più brevi degli attuali. Cambia il materiale rotabile: si passa dal treno ad un tram su rotaia che però potrebbe circolare solo su quella tratta.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy