Bonus trasporti, Start Romagna ne ha gestiti più di 3.310 in 4 mesi

3.317 “bonus trasporti”, gestiti in quattro mesi e dal valore medio di 57 euro, per un totale di 760.000 euro risparmiati dai cittadini romagnoli che ne hanno usufruito.

“Sono questi i numeri fondamentali, esito in ambito romagnolo della misura adottata dal governo per promuovere fra settembre e dicembre l’utilizzo dei mezzi pubblici attraverso la possibilità di risparmiare sui costi degli abbonamenti“, dichiara Start Romagna in una nota.

L’agevolazione, “riservata a persone fisiche con reddito personale al di sotto dei 35mila euro, dava diritto ad ottenere, per ogni mese di validità dell’iniziativa, un buono del valore massimo di 60 euro per l’acquisto di abbonamenti personali, annuali o mensili per l’utilizzo di mezzi di trasporto pubblici su gomma e su ferro, sia regionali che nazionali“.

Nel dettaglio, i “bonus trasporti” gestiti da Start Romagna sono stati 5.819 a settembre, 2.462 a ottobre, 2.501 a novembre e 2.535 a dicembre. 

“L’ottima risposta alla misura – commenta Roberto Sacchetti, presidente di Start Romagna – è nell’incrocio fra efficacia della proposta, ampia diffusione dell’informazione presso la clientela e capacità di far fronte dal punto di vista organizzativo a una domanda così numerosa da evadere sostanzialmente in tempo reale dal personale del front office di Start Romagna, che ringrazio per l’ottimo lavoro svolto. L’iniziativa del ministero si è aggiunta ai sostegni che la Regione Emilia Romagna e i Comuni mettono a disposizione per promuovere l’uso dei mezzi pubblici, vera pietra angolare della transizione ecologica a cui ci ispiriamo, ma che passa dai comportamenti quotidiani e dalla disponibilità di modificare le abitudini”.

 La suddivisione per bacino delle domande pervenute è stata del 45% a Rimini, il 28% a Ravenna e il 27% a Forlì-Cesena.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy