Calcio San Marino: Tre Fiori, Murata e La Fiorita vincono in campionato

Campionato Sammarinese BKN301 2022/2023: Comuniello firma la rimonta in extremis del Murata.

Pomeriggio di doppiette nei posticipi della ventiseiesima giornata di Campionato Sammarinese BKN301. Quella più pesante, classifica alla mano, è griffata Andrea Comuniello che nel finale di Murata-Cailungo regala ai Bianconeri un successo in rimonta che spedisce il club di Città in zona play-off e pone probabilmente fine alle speranze del Cailungo di rientrarvi. Nella prima frazione il Murata sbaglia un paio di clamorose opportunità con Valentini ed Ura, pagando dazio sulla stoccata di Giangrandi – non trattenuta da Gueye. Opportunista e glaciale Canini, che si fionda sulla respinta e salta l’estremo avversario prima siglare la rete dell’1-0 che gli uomini Protti portano negli spogliatoi. Capitan Iuzzolino va incontro però ad un’immediata espulsione in avvio di ripresa, che condiziona non poco il proseguo della gara. Che Comuniello porta dalla parte del Murata, a partire da una perla assoluta all’82’, saltando due giocatori in un fazzoletto di campo prima di freddare Benedettini da breve distanza. Il fantasista bianconero concede il bis sei minuti più tardi, capitalizzando la fulminea ripartenza del Murata – generata da un recupero di Ferraro, sul quale il Cailungo ha protestato vivacemente. A farne le spese Protti, espulso, come l’omologo Angelini, allontanato pochi minuti più tardi.

Fatica ad imporsi nel derby del Castello di Fiorentino il Tre Fiori, che pure ha la meglio al termine dei novanta minuti contro il Fiorentino di Malandri. I Rossoblù stanno in partita ed accettano di affrontare a viso aperto i quotati avversari, che passano in avvio di ripresa sull’asse Falzetta-Gjurchinoski. La punta del Tre Fiori impatta impeccabilmente il cross radente dell’esterno, infilando Bianchi all’angolino. Il Fiorentino resta però in partita ed all’alba del 72’ trova la via del pareggio. Illuminante pallone in profondità di D’Addario per Torsani che sfila alle spalle di Jara e scavalca Semprini con un morbido lob al volo. Equilibrio che dura appena sei minuti, tanto basta a Bernardi per sfondare in corsia e franare a terra nel contrasto con Baizan – passibile di massima punizione secondo il maltese Casha. Dal dischetto Rizzo deve inchinarsi al miracolo di Bianchi, che devia sul palo. La sfera sfila però sul piede di Gjurchinoski che non ha difficoltà a siglare la doppietta del successo, anche per la colpevole passività di ben tre avversari posizionati al limite dell’area.

Il Tre Fiori sale così a quota 53 punti, dove si trova anche La Fiorita. Prestazione convincente degli uomini di Manfredini, che passano 3-0 lasciando peraltro sul campo diverse altre occasioni per segnare. Il vantaggio arriva un minuto prima dell’intervallo, quando Pancotti raccoglie la respinta di pugno di Porcellini per colpire a rete senza marcatura. Le migliori opportunità del Faetano arrivano nel recupero del primo tempo, ma le iniziative di Ferrario non trovano il bersaglio grosso. Nella ripresa La Fiorita omologa il successo, raddoppiando al 57’ dal dischetto con Palazzi – ex di turno. Cosa che non era riuscita ad Amati tre minuti prima, murato da un super Porcellini – decisivo anche sulla respinta prima dell’erroraccio a porta vuota di Greco. Il Faetano depone le armi e per l’estremo difensore di Girolomoni sono inevitabili gli straordinari. Rinaldi centra anche una traversa nel finale, prima del bis di Pancotti che deve solo appoggiare in porta il geniale suggerimento di Abouzziane.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy