Carisp San Marino e Banca Centrale, parla Macina

Stefano Macina, Segretario di Stato alle Finanze nel precedente governo della Repubblica di San Marino, respinge ogni genere di accusa circa eventuali interferenze nei rapporti fra Banca Centrale e Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino per gli investimenti di questa ultima nel Gruppo Delta .

Di interferenze aveva parlato Lionello Mancini

su IlSole24Ore.
In
concomitanza con la crisi di governo, a inizio estate dell’anno
scorso, “mi risulta- afferma Macina- che siano intercorse
comunicazioni fra la vigilanza di Banca Centrale e Carisp”, per
fare in modo che l’istituto “ottemperasse a quanto prescritto
negli atti dell’ispezione” che, ribadisce l’ex ministro, “quindi
e’ stata tutt’altro che ignorata e messa nel cassetto”.

Non si registrano ancora smentite da parte dei Segretari di Stato dell’attuale governo al pesante ulteriore attacco di IlSole24Ore al sistema finanziario sammarinese, fatto crescere anche in questo periodo fino a dodici banche
e sessanta tra finanziarie, fiduciarie, società di gestione, compagnie d’assicurazioni.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy