Centro Multiraccolta A.A.S.S. San Giovanni

COMUNICATO

Centro Multiraccolta A.A.S.S. San Giovanni

In relazione agli articoli apparsi sulla stampa relativi alla situazione del Centro di Multiraccolta di San Giovanni AASS – Servizio Igiene Urbana, l’Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici intende fare alcune precisazioni.

Il Centro Multiraccolta di San Giovanni svolge servizi rivolti prevalentamente all’utenza civile, in questo ambito il Centro assorbe dall’utenza domestica i rifiuti c.d. speciali.
L’entrata in vigore del Decreto Delegato 147 / 2008 “Disposizioni in materia di gestione dei rifiuti” che ha come finalità:

“a) classificare i rifiuti prodotti nel territorio sammarinese in modo corrispondente al Catalogo Europeo dei Rifiuti (CER) istituito dalla decisione n. 2000/532/CE e successive modifiche adottandone i relativi codici;
b) disciplinare la gestione ed il trasporto dei rifiuti dentro il territorio della Repubblica di San Marino;

c) regolamentare la spedizione dei rifiuti dal territorio della Repubblica di San Marino a destinazioni site nel territorio della Repubblica Italiana, secondo gli accordi tra il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo della Repubblica di San Marino e le intese tra la Repubblica di San Marino e le Autorità Regionali di destinazione”.

Ha imposto all’AASS di adottare nuove procedure per la gestione e la spedizioni di rifiuti nella Repubblica d’Italia.

L’adozione di tale procedure, unitamente al materiale accumulato negli ultimi mesi presso il Centro di Multiraccolta senza la possibilità di procedere alle spedizioni presso ditte specializzate in smaltimento/recupero nella Repubblica d’Italia, ha comportato che per alcune tipologie di materiale, televisioni a tubo catodico-monitor pc- frigoriferi-tubi al neon- l’AASS ha temporaneamente sospeso dal 20 aprile u.s. l’accettazione presso il Centro di San Giovanni.

“L’Azienda – afferma il Presidente Marco Podeschi – ha scelto questa misura poiché il Centro per queste tipologie di rifiuti é saturo e non ci è possibile al momento ritirare materiale da parte dei cittadini.
Stiamo lavorando in stretto contatto con i settori dell’Amministrazione coinvolti per risolvere il problema, chiediamo ai cittadini per il momento di pazientare e non conferire questa tipologia di rifiuti al Centro di San Giovanni”.

“L’accumulo di elevate quote di televisioni e monitor di pc è stato in questi ultimi mesi più elevato del solito – dichiara il Direttore Emanuele Valli – in quanto l’evoluzione tecnologica nel settore dell’elettronica di consumo ha portato molti cittadini ad acquistare monitor lcd; questa situazione contingente non prevedibile ha aumentato il carico di materiale nel centro”:

“Non nascondiamo che il Centro Multiraccolta è in questi mesi al limite della propria capacità operativa – continua il Direttore Valli – di questo argomento anche il Governo è stato informato e abbiamo cercato con i mezzi a nostra disposizione di assicurare comunque i servizi alla cittadinanza, presentando all’Esecutivo anche un progetto per implementare la nostra capacità nel settore dei rifiuti speciali all’allargando i nostri servizi anche alle imprese”.

“Le immagini apparse sulla stampa mi hanno preoccupato e quindi questa mattinata congiuntamente con la Direzione abbiamo fatto un sopraluogo al Centro di Multiraccolta – precisa il Presidente Podeschi – con il Direttore, il Dirigente dell’Ufficio Progettazione e il Responsabile del Servizio Igiene Urbana per verificare lo stato delle cose. Purtroppo in un settore delicato com’è l’igiene urbana è molto semplice creare allarmismi, ma è nostro dovere lavorare nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia di rifiuti ambientali, assicurando nel contempo, come AASS fa sempre, il pieno rispetto delle sicurezza dei nostri dipendenti”.

“Se di una pecca di cui dobbiamo farci carico con l’utenza è la comunicazione esterna. Su questo argomento stiamo già lavorando da tempo e molto presto sarà lanciato un nuovo sito web aziendale, aggiornato in tempo reale, nel quale fare confluire tutti i messaggi all’utenza. E’ mia intenzione dare la massima trasparenza all’operato dell’Azienda in tutti suoi settori di attività e auspico che ciò possa venire anche grazie alla collaborazione dei dipendenti, nel rispetto però dei reciproci ambiti di responsabilità. La trasparenza deve essere una garanzia per il cittadino per la qualità ed efficienza dei servizi resi nel pieno e assoluto rispetto delle normative vigenti e per l’Azienda e l’intero staff aziendale un impegno a migliorare costantemente i servizi resi”.

L’Azienda quindi in attesa di perfezionare una serie di atti amministrativi per la spedizione di alcune tipologie di rifiuti non accetta presso il Centro Multiraccolta di San Giovanni ed in particolare : televisioni a tubo catodico, monitor pc, frigoriferi e tubi al neon.

Tutta l’operatività del Servizio Igiene Urbana, compresa l’attività routinaria del Centro Multiraccolta di San Giovanni è garantita e non ci sono state in questo periodo segnalazioni di anomalie.

Sarà cura dell’A.A.S.S., comunicare all’utenza la ripresa del servizio che assicurano sia il Presidente che il Direttore, avverrà in tempi ragionevolmente brevi e soprattutto nel pieno rispetto delle normative vigenti.

San Marino, 27 aprile 2009

A.A.S.S.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy