Comunicato Consulta Sociale e Sanitaria

La Consulta Sociale e Sanitaria si è riunita martedì 8 settembre 2009 per prendere in esame la proposta di assestamento di bilancio 2009, per la parte di sua competenza.

Sono tre le voci di bilancio che hanno richiesto un aumento e precisamente: una è quella relativa ai farmaci per il maggior costo e consumo di quelli oncologici;un’altra è relativa alla spesa per adeguamento fabbricati, e la terza per le spese manutenzione impianti ed attrezzature. Queste ultime si rendono necessarie per l’accreditamento dell’Ospedale e per il definitivo completamento dell’ impianto di climatizzazione dell’Ospedale e della Casa di Riposo.

Da tenere presente che nel corso dell’esercizio si è continuato nel potenziamento dei servizi sia a livello Ospedaliero che territoriale soprattutto presso il Centro Sanitario di Serravalle.

La Consulta nel pronunciare il parere favorevole, esprime soddisfazione per il fatto che nonostante questi maggiori oneri, dell’importo complessivo di un milione e 100mila euro,comunque necessari per la cura degli assistiti e per il miglioramento della struttura, il bilancio, per la parte sanitaria e socio sanitaria, non subisce alcuna variazioni,perché gli stessi sono compensati da minori uscite per interventi fuori territorio e, di conseguenza non c’è nessun onere aggiuntivo per lo Stato.

Nel corso della riunione sono stati richiesti diversi riferimenti.

Il Direttore Sanitario ha illustrato ampiamente e dettagliatamente i tempi, i modi e i criteri su come affrontare l’eventuale diffondersi dell’influenza A .

Il Direttore Generale. ha riferito sull’andamento dei lavori delle sale operatorie assicurando che le fasi di esecuzione procedono secondo i tempi previsti e si sta predisponendo la completa digitilizzazione delle stesse affinché una volta ultimate siano tecnologicamente all’avanguardia.

E’ stato chiesto un aggiornamento su Pediatria, dove da ottobre ci sarà un medico in più,mentre per la realizzazione dei nuovi ambulatori è già stata eseguita la progettazione e sono state espletate le procedure di legge, ultimate le quali si potranno iniziare i lavori, presumibilmente all’inizio della primavera.


Alla richiesta di come sta procedendo il rapporto con la struttura il Casale la Fiorina,

la Direzione Iss ha affermato che i contatti ultimi hanno interessato la comunicazione della peculiarità degli assisti e la definizione degli importi delle rette che l’Istituto è disposta ad erogare e che sostanzialmente non si discostano da quelle che corrisponde oggi alle strutture fuori territorio.A questo proposito la Consulta nell’apprezzare il lavoro fin qui svolto chiede di conoscere più approfonditamente, prima di procedere ad atti conclusivi, la natura societaria dell’ ente gestore e la complessità delle prestazioni che saranno assicurate ai nostri assistiti.

Infine è stato comunicato che dal primo di ottobre sarà distribuito presso tutti i servizi Ospedalieri e Territoriali,un apposito questionario per verificare la qualità percepita dai nostri assistiti.

E’ stato altresì dato il via alla elaborazione del progetto “l’Iss ti è vicino” per conoscere l’opinione di tutte le famiglie di San Marino sui servizi dell’Iss.

San Marino 8 settembre 2009
Il Coordinatore

Libero Barulli

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy