Convegno sul giornalismo a San Marino

Chi è il giornalista, qual è il suo profilo, quali competenze deve avere, in questa epoca di informazione globale, al confronto con nuove tecnologie, emergenze planetarie, conflitti dalle origini oscure eppure da spiegare al grande pubblico, problemi etici? L’accesso agli strumenti della comunicazione si è moltiplicato in modo esponenziale, tutti possono essere fonti di informazione, tutti danno notizie, You tube ha sbaragliato ogni certezza, spesso ci sono più approfondimenti o più verità nei blog che in una testata giornalistica, e le regole per chi valgono? Perchè le regole si applicano ormai solo alle testate registrate mentre al di fuori il caos regna sovrano? Ha senso parlare di Ordine dei giornalisti? Il precariato è un fenomeno in crescita, l’accesso al lavoro è nelle mani degli editori, eppure sono richieste competenze sempre più specialistiche. Ci sono una informazione buona e una cattiva? E come fa il pubblico a distinguerle? Chi è il giornalista nel nuovo panorama dell’informazione? Lo siamo tutti?

Se ne parlerà Venerdi’ 21 marzo a San Marino, nell’incontro pubblico, organizzato dalla Segreteria di Stato per l’Informazione: “Siamo tutti giornalisti? Nuovi panorami nel mondo dell’informazione” che si terrà nella sala del Castello di Domagnano, con inizio alle ore 16,30.
Interverranno il Presidente dell’Ordine Nazionale italiano dei giornalisti, Lorenzo Del Boca, il Capo-redattore de La7, docente di giornalismo all’Università degli Studi La Sapienza di Roma, Andrea Pancani, e l’amministratore delegato di Sherpa TV, Gian Luca Calvosa. Ad aprire i lavori, il Segretario di Stato per la Giustizia e l’Informazione, Ivan Foschi. Moderatore, il direttore di San Marino Notizie ed editore, Pier Paolo Guardigli.

L’incontro servirà per una riflessione a tutto tondo sull’incerto universo del giornalismo del XXI secolo, ma sarà il pubblico, con interventi e domande, a indirizzare i relatori sulle problematiche e sulle questioni più sentite. Non una conferenza quindi, ma un confronto con esperti disponibili a ragionare con gli addetti ai lavori, con gli studenti e con il vasto pubblico sulle nuove e sempre più ampie frontiere del mondo dell’informazione.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy