Ddc rimette in moto a San Marino la ‘vecchia’ politica

Democratici di Centro (coalizione Riforme e Libertà, minoranza in Consiglio Grande e Generale )
ha rimesso in moto, nella Repubblica di San Marino, la solita politica di pre-riforma elettorale.

Alessandro Rossi, coordinatore di Sinistra Unita, ha risposto, in proposito, ad alcune domande di La Tribuna Sammarinese.

Rossi ha affermato che se
le conclusioni della conferenza programmatica del Ddc

mirano davvero alla creazione di un nuovo ‘contenitore’ al centro della scena politica sammarinese, dette conclusioni vanno lette come un ‘tana libera tutti‘ per tutti e quattro i partiti della coalizione Riforme e Libertà: Ddc, Su, sammarinesi per la Libertà e Partito dei Socialisti e dei Democratici.

Precisa Rossi: nel caso ‘si avrà un accerchiamento dell’asse Gatti-Mularoni e se i tempi saranno brevi – come qualcuno brama – andremo presto alle elezioni, ma sicuramente il quadro delle alleanze in questa situazione non è predicibile ad oggi‘.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy