Decreto Mussoni in Consiglio G e G già la prossima settimana, csdl

Decreto Mussoni avviato in Consiglio Grande e Generale già la prossima settimana
20 settembre 2011 – Non si è entrati nel vivo dei temi contrattuali, nell’incontro di oggi tra le Organizzazioni sindacali e l’ANIS. Il confronto è stato per lo più dedicato al tema della rappresentatività dei soggetti che sottoscrivono i contratti di lavoro; in tal senso, sono emersi alcuni punti di sostanziale condivisione rispetto al principio secondo cui la firma dei contratti ha valore generale se a porla sono le organizzazioni che hanno maggiore rappresentatività. Tuttavia su questo aspetto si deve ancora redigere una un’ipotesi di accordo scritto.
Nell’incontro vi è poi stato uno scambio di valutazioni rispetto alla notizia dell’avvio, già nella seduta del Consiglio Grande e Generale della prossima settimana, del Decreto Mussoni sul collocamento al lavoro. Si tratta di valutazioni radicalmente diverse: mentre l’ANIS dal canto suo ha espresso una convinta condivisione dei suoi contenuti, il Sindacato ha stigmatizzato questa improvvisa accelerazione del Decreto, ribadendo che si tratta di un provvedimento che aumenta la precarizzazione dei lavoratori e abbassa il livello dei diritti. 
Particolarmente scorretto il metodo che continua ad usare il Governo. Mentre nelle scorse settimane la CSU ha inviato le sue proposte di modifica, la Segreteria di Stato per il Lavoro non si è nemmeno degnata di rispondere; anzi, ha deciso – proseguendo con un metodo autoritario e unilaterale che nega addirittura il confronto su un tema di strettissima pertinenza sindacale – di avviare all’approvazione parlamentare un provvedimento che, se approvato, darebbe un drastico colpo di spugna a diverse conquiste realizzate con le lotte dei lavoratori negli ultimi decenni.
 
Ufficio Stampa CSdL

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy