Dedicato a Fantini. Un gruppo di dipendenti della Carisp

 

Caro Direttore, 

in queste righe non vogliamo parlare del vuoto che ci lascia
la Sua scomparsa,
ma del patrimonio che ci ha dato la
Sua presenza. Noi abbiamo avuto la fortuna di conoscerLa,
lavorare al Suo fianco, imparare  e a
volte anche scontrarci con Lei, proprio come succede con il Capo delle migliori
famiglie, perché è questo che siamo, una famiglia. Anni di successi e momenti
difficili sono trascorsi, ma il Suo atteggiamento sicuro, positivo e
soprattutto lungimirante è sempre stato una guida, un vero Capitano che con il
mare più tranquillo o in tempesta ha sempre mantenuto la rotta.

Ognuno di noi ricorda il proprio primo incontro al Suo
cospetto, l’aria burbera e lo sguardo dritto negli occhi, sarebbe riuscito a
piegare chiunque, ma è solo conoscendoLa meglio e conquistando la Sua fiducia che abbiamo
scoperto il Suo lato ironico, il sarcasmo e l’auto ironia che solamente gli
uomini consapevoli della propria grandezza possono avere. Gli obiettivi che
guidavano le Sue scelte erano sempre lo sviluppo patrimoniale della Cassa e di
San Marino, che pur non essendo la
Sua Patria natia, lo sentiva come Paese da crescere e
difendere, soprattutto per le nuove generazioni, a Lei tanto care e nelle quali
riponeva tutte le speranze e la fiducia per il futuro.   

Con Lei se ne va un grande banchiere, ma di  questo possono rendersene conto tutti.

Noi La
conosciamo come Uomo, l’Uomo che ci ha guidato negli ultimi 20 anni, colui che
ci ha dato una visione diversa e sicuramente più ampia del nostro lavoro, che
ha sempre cercato di farci crescere come Banca e come persone, che non si
vantava dei propri successi perché i numeri parlano da soli e che i problemi
vanno affrontati a testa alta perché la verità è la verità, può essere
manipolata, ma non stravolta e tanto meno dimenticata.

Noi siamo la
Sua memoria, il Suo patrimonio, la Sua eredità. Noi siamo coloro
a cui ha insegnato che possiamo essere qualcosa di più che figli del benessere.

Un semplice  GRAZIE,
perché Lei non aveva bisogno di tanti giri di parole.

Giovanni, Grazia, Sabina, Mirella, Gian Matteo, Marina B.,
Lucia B., Filippo, Cristina, Fabio, Annalisa C., Iriana, Franca, Jessica, Mark,
Renzo, Chiara G., Luisa, Daniela G., Lorena, Cinzia G., Davide, Massimo Mar.,
Milena M., Antonietta, Maurizio, Sabrina P., Caterina, Marino R., Danilo,
Milena S., Paolo, Sara V., Lucilla, Gian Luca G., Gessica, Loretta L., Tiziana.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy