Delta (Cr San Marino) difesa da Stanzani ex Ad

Delta (Cr San Marino) difesa da Stanzani ex Ad

La dr.ssa Paola Stanzani, ex Amministratore Delegato di Delta partecipata Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino ha avanzato un esposto alla Banca d’Italia in merito alla amministrazione straordinaria portata avanti dai commissari Bruno Inzitari, Enzo Ortolan e Antonio Taverna.

Lo riferisce Stefano Elli di IlSole24Ore.
L’esposto si articola in 18 pagine in cui si analizza criticamente la gestione dei tre commissari, arrivando a chiedere esplicitamente alle authority se, alla luce dei fatti esposti ‘esse valutino se il comportamento dei commissari sia stato in linea con le finalità dlela procedura e con i compiti loro attribuiti all’articolo 72, primo comma, del Testo unico bancario che recita con riferimento al loro ruolo: ‘Essi provvedono ad accertare la situazione aziendale a rimuovere le irregolarità e a promuovere le soluzioni utili nell’interesse dei depositanti’.

Elli giudica fra l’altro molto interessante la ricostruzione delle verifiche ispettive che sono state effettuate su quasi tutte le società del gruppo Delta dal 2005 in avanti e cioè a due anni dalla fondazione, avvenuta nel 2003.

Insomma ‘secondo la ricostruzione della Stanzani (e dei suoi legali) si evince come praticamente tutte le autorità di controllo di mercato (eccezion fatta per la Consob e l’Isvap) dal 2005 al 2008 si erano recate almeno tre volte all’anno a verificare la regolarità delle operazioni poste in essere nella varie società del gruppo.

Si tratta di considerazioni
del tutto in linea con quanto sempre sostenuto dai vertici di Carisp San Marino e Delta coinvolti nella indagine Varano.

Leggi Delta, declino di un’azienda sana, Paola Stanzani

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy