Delta partecipata Carisp San Marino, quel cambio nella gestione

La Banca d’Italia dapprima, agli inizi di maggio, ha deciso il commissariamento di Delta e di Sedici Banca, entrambe partecipate da Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino, a ridosso del ciclone Varano.

Entro lo stesso mese di maggio la stessa Banca d’Italia ha proposto al Ministero dell’Economia l’amministrazione straordinaria degli stessi enti bancari.
Ecco la motivazione del nuovo passo: ‘presenza di gravi irregolarità nell’amministrazione e delle gravi violazioni delle disposizioni legislative, amministrative e statutarie‘.
Va osservato subito che – essendo questa la motivazione e solo questa – viene escluso che siano state riscontrate ‘gravi perdite di patrimonio‘, altra causa prevista per l’amministrazione straordinaria. Insomma si ha la prova più sicura, dopo quasi un mese di commissariamento, che il Gruppo Bancario Delta e Sedici Banca sono istituti solidi.
Va pure osservato che viene ancora una volta sbarrata la possibilità a Sopaf di assumere il
controllo del Gruppo Delta.

Vedi i provvedimenti di Banca d’Italia relativi a Delta e Sedici Banca:

commissariamento

amministrazione straordinaria.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy