Delta, partecipata Cr San Marino, alla fine del tunnel

Si comincia a intravedere la luce per la società Delta partecipata Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino, proprio in concomitanza con la firma dell’accordo sugli esuberi.

Lo si evince da quanto scrive Stefano Elli su IlSole24Ore.

Infatti si è arrivati finalmente, alla lungamente attesa e più volte annunciata presentazione del piano di ristrutturazione del debito di Delta (ex articolo 182 bis della nuova legge fallimentare), che ammonta a oltre 3 miliardi.
‘L’obiettivo – spiega Bruno Inzitari, uno dei tre commissari
nominati dal ministero dell’Economia – è presentare entro la fine della prossima settimana alle banche creditrici il piano nei suoi termini definiti, in modo tale che gli istituti di credito abbiano tempo sufficiente per esaminarlo e passarlo a delibera dei Cda alla ripresa di settembre’.
Poi il piano andrà al vaglio del commercialista Dino Martinazzoli che, per legge, dovrà asseverarlo.
L’ultima parola spetterà comunque al
Tribunale fallimentare di Bologna
‘, cui spetta omologare il piano.

Vedi l’articolo di Stefano Elli, IlSole24Ore

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy