Emilia Romagna rimbrotta San Marino per i frontalieri

La Regione Emilia Romagna rimbrotta il Governo della Repubblica di San Marino per la questione dei frontalieri, oggetto di un provvedimento introdotto nell’ultima finanziaria.

Lo riferisce l’Agenzia Dire.

La Regione Emilia-Romagna oggi, durante la discussione sulla manovra di
bilancio, ha pensato anche a loro e ha approvato un ordine del giorno
proposto dal consigliere regionale di Rimini del Pdl, Marco Lombardi e
sottoscritto dai consiglieri di Forli’ e Rimini di ogni schieramento
politico.     Molti frontalieri, scrive Lombardi nel suo documento,
riminesi o forlivesi, “sono stati espulsi dalle aziende sammarinesi gia’
nella prima fase della crisi, negando loro una stabilizzazione attesa
da anni”, mentre altri “si trovano gia’ da mesi inseriti in percorsi di
cassa integrazione, o di mobilita’ secondo le normative sammarinesi, che
presto termineranno lasciandoli disoccupati, senza prospettiva a San
Marino, e senza riconoscimento in Italia del loro effettivo status di
disoccupazione derivante dalla crisi”.

 

Leggi l’articolo dell’Agenzia Dire

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy