Erik Casali, Nps. Gli intoccabili

Gli Intoccabili
Mi aspettavo interventi a pioggia sull’interpellanza Pedini, sulla rivelazione fatta da Tribuna sul contratto Faraonico, sugli interventi di alcuni politici collegati tra loro da un filo sottile ma non invisibile.
Aspettavo un intervento rabbioso dei sindacati di polizia a difesa di chi è ancora precario, di chi dopo tanti anni non vanta certe retribuzioni. Mi aspettavo una presa di posizione dei sindacati in generale, su un contratto che di fatto instaura un rapporto a vita, non previsto da nessuna legge!
Mi aspetto che il Governo metta mano a quei contratti, nella polizia,in Interpol, nella Gendarmeria, in ogni dove compresi gli Intoccabili di Banca Centrale,  rivedendoli nei termini e nei costi, applicando la ritenuta del 10 % che nella PA,tutti pagano e dovranno pagare . Mi aspetto che venga applicato quel rigore che pareva ispiratore della riforma della PA, in cui ci dovrebbe essere un capitolo dedicato a tutte le tipologie di contratti a “piangere”,dove l o Stato è sempre soccombente, dove a pagare son sempre gli stessi.
Mi aspetto che nei Partiti, a partire dal mio, si chieda a gran voce, equità, pari opportunità e giustizia sociale che sono il verbo del credo socialista. Mi aspetterei che chi ha fatto tante battaglie di moralità e giustizia, prenda posizione e difenda chi attacca un sistema dove sono più i coinvolti dei beneficiari, dove le complicità sconfinano oltre i legittimi interessi, un sistema che da anni sigla accordi per poi tenerli sotto la cenere. Mi aspetto che Il Notaio del Paese intervenga su contratti che impegnano l’amministrazione pubblica e i vari Governi a seguire per decenni. Mi aspetto che si faccia luce su ogni ombra che arreca grave danno all’immagine offuscata del nostro amato e maltrattato paese.
Mi aspetto che in Consiglio intervenga qualcun altro, dopo la prova di coraggio del Consigliere Pedini Amati, e non per dire che i toni erano forti, ma per capire quanti la pensano alla stessa maniera, quanti condividano i contenuti,  e quanti alle prossime elezioni, saranno dalla stessa parte della barricata, resa sempre più alta da chi vuole rallentare il percorso inevitabile verso la legalità totale e la trasparenza che la gente perbene rivendicherà con forza sempre maggiore.
Erik Casali

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy