Esperienza positiva alla World Cup per la Federazione Sammarinese di Ginnastica Ritmica

Domenica 29 Agosto, nella magica atmosfera dell’Adriatic Arena di Pesaro, si è conclusa la spedizione sammarinese alla Coppa del Mondo 2010 di Ginnastica Ritmica. La delegazione composta dalle due atlete Giulia Di Lorenzo ed Elisa Cavalli, dal responsabile tecnico Monica Leardini, dai capi delegazione Loredana Colonna e Alessandra Del Bianco più il presidente della Federazione Ginnastica Riccardo Venturini e il Segretario Generale Roberta Casali.

Ancora una volta le atlete biancazzurre non hanno deluso le aspettative, portando a casa un buon piazzamento e confermando di aver raggiunto un buon livello tecnico.

Trentacinque i paesi provenienti da ogni latitudine e 250 le ginnaste partecipanti a questa competizione, le più forti sul panorama internazionale.

L’onore di aprire la competizione è toccato alle ginnaste più giovani: 29 il numero delle ginnaste juniores partecipanti al Torneo internazionale “Città di Pesaro” all’interno della World Cup. Giulia Di Lorenzo è scesa in pedana con la fune e nonostante l’emozione è riuscita a totalizzare un punteggio di (18.600) classificandosi al 12° posto. Dopo pochi minuti, rotto il ghiaccio, Giulia è scesa in pedana ancor più grintosa con le clavette. Ottima e convincente la sua esecuzione, che le è valsa un buonissimo punteggio di (19.175) e il 10° posto.

Nel pomeriggio ha avuto inizio la gara per le atlete senior. Elisa Cavalli ha gareggiato con cerchio e fune, le gambe le tremavano per l’emozione, trovandosi sulla pedana per il riscaldamento insieme alle campionesse del mondo, ma Elisa si è difesa bene e, nonostante qualche errore, ha totalizzato un punteggio di ( 19.300) alla fune e (19.250) al cerchio. Il giorno seguente è stata la volta di nastro e palla: la Cavalli è entra in pedana di gara più espressiva e precisa nell’esecuzione totalizzando alla palla un ottimo punteggio di ( 20.750) e al nastro (18.100). La classifica finale all around ha visto al primo posto la pluricampionessa russa Eugenya Kanaeva in tutte le quattro le specialità. La portacolori sammarinese ha guadagnato un 74° posto su un totale di 79 ginnaste lasciandosi alle spalle le atlete della Norvegia, Israele, India e Qatar.

Il risultato conseguito dalle giovani atlete biancazzurre testimonia il lavoro portato avanti con impegno e sacrificio. Adesso arriverà per loro un breve periodo di meritato riposo, anche se il Campionato di serie B incombe, il 3 ottobre è in programma la prima prova regionale e un altro importantissimo appuntamento sportivo, il “Torneo Internazionale di Udine”, in programma il 16 ottobre, è già alle porte.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy