Firma Italia – San Marino. Dietrofront della Segreteria agli Esteri

La Segreteria agli Esteri precisa in una nota che il Segretario di Stato, Antonella Mularoni, non ha effettuato ieri dichiarazione alcuna in merito all’annuncio della firma tra Italia e San Marino nel mese di Gennaio.

Con riferimento ad alcuni titoli apparsi oggi sulla stampa locale, si precisa che il
Segretario di Stato per gli Affari Esteri e Politici, Antonella Mularoni, ha dichiarato
ieri in Commissione Affari Esteri che l’uscita di San Marino dalla black list italiana,
che è legata alla firma del Protocollo di modifica dell’accordo contro le doppie
imposizioni fiscali, è una priorità assoluta per il Governo e che si sta lavorando con
impegno quotidiano per conseguire nei tempi più rapidi possibile il raggiungimento
di tale obiettivo.
Si ricorda che nell’agosto scorso l’allora Ministro degli Esteri della Repubblica
Italiana, Franco Frattini, aveva dichiarato alla stampa che la firma di tale intesa
avrebbe avuto luogo entro l’autunno 2011. La caduta del precedente Governo italiano
ha purtroppo determinato un inevitabile rinvio.
Considerato che oggi San Marino è perfettamente allineato agli standard
internazionali richiesti in particolare da OCSE e Moneyval – come riconosciuto
nell’incontro tecnico bilaterale che ha avuto luogo a Roma il 14 novembre scorso– non sussistono più ostacoli a tale firma, il cui ritardo penalizza ingiustamente
l’economia sammarinese.
Il Segretario di Stato Mularoni non ha dichiarato che si firmerà nel mese di gennaio
ma che sta lavorando affinché la data della firma dell’ultima intesa in materia
economica non ancora sottoscritta possa essere indicata entro il corrente mese.
   [c.s.]

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy