Forli’. Ravaldino in monte: al via la nuova stagione dell’Area Sismica. Corriere Romagna

L’Area Sismica, sulle colline tra Cesena e Forli, continua a stupire ancora dopo 23 anni di attività, proponendo eventi di livello internazionale.

 

Tatiana Tomasetta di Corriere Romagna: Passione, visione e una musica unica /
Sono passati 23 anni e l’associazione culturale continua a esistere e a proporre grandi concerti

 

FORLI. (…) Dall’inizio degli anni Novanta a oggi questa associazione è decisamente riuscita a cambiare il panorama culturale del territorio diventando un punto di riferimento per la musica contemporanea italiana e internazionale, ospitando con grande dignità tutti i nomi che contano dell’avanguardia musicale, e non è da meno il parterre annunciato per la 23a stagione.
E se «la proposta culturale contemporanea a Forlì sta crescendo», come ha di chiarato l’assessore alla Cultura del comune Patrick Leech, «la città finalmente si occupa delle esperienze culturali innovative ma anche estremamente radi- cate, non a caso si parla di 23a stagione» come ha affermato il consigliere regionale Thomas Casadei.

Stagione che inaugura sabato 22 settembre, con un paio di novità. «La più importante sono i con- certi in matinée – ha spiegato Ariele Monti – che si terranno la domenica alle 18. Altra novità sono gli “ascolti guidati” da Enrico Malatesta, che vogliono essere un mezzo di divulgazione della musica contemporanea». (…)

Ma la nuova stagione parte con un concerto imperdibile, dei Lean Left, formazione simbolo della libertà di espressione musicale formata da Ken Vandermark, sax tenore, clarinetto basso, Andy Moor e Terrie Hessels alle chitarre elettriche, Paal Nilssen-Love alla batteria.

Il 7 ottobre l’appuntamento con la “Notte animata” dedicato alla proiezione di cortometraggi di animazione a cura di Andrea Martignoni.

E si torna alla grande musica il 12 ottobre con le chitarre di Elliott Sharp uno dei più impegnati abitanti della scena sonora di downtown, New York.

Il 21 ottobre arriva all’Area Sismica il Collettivo di resistenza culturale composto da Elia Casu alla chitarra elet- trica, Stefano Giust e Paolo Sanna alle batterie, con la voce di Patrizia Oliva.

Il 28 ottobre sale sul palcoscenico il messicano Mario De Vega mentre il 4 novembre la compagnia ravennate Fanny & Alexander è ospite dell’Area con lo spettacolo teatrale “Him”.

Domenica 18 novembre tocca alla formazione Le Miroir et le Marteau, progetto ideato dal batterista Guigou Chenevier che a Ravaldi- no arriva con Gille Laval, Franck Testut e Emmanuel Gilot.

Il 25 novembre palco tutto italiano con il trio: Ciro Longobardi al pianoforte, Michele Rabbia alla batteria e Daniele Roccato al contrab- basso mentre domenica 2 dicembre l’au- straliano Martin Brandlmayr in un solo d’eccezione dell’artista poliedrico che all’Area Sismica suonerà batteria, vibrafono e elettroniche.

Domenica 9 dicembre infine l’elettro-acustica di Burkhard Beins.

Chiude la prima parte della stagione, il 22 dicembre, la seconda “Notte animata”.

 

 

 

Ascolta il giornale radio di oggi

 

Oggi i Giornali parlano di…

Webcam Nido del Falco

Meteo San Marino di N. Montebelli

Vignette di Ranfo

Accadde oggi, pillola di storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy