Frontalieri di San Marino: Usl contro la tassa

Unione Sammarinese Lavoratori (Usl) prende posizione, come tanti altri,  contro la tassa sui frontalieri
della Repubblica di San Marino, deliberata col varo della finanziaria.

Dal punto di vista del principio, è inaccettabile e discriminatorio applicare un
regime fiscale differenziato. Si configura una palese violazione di numerose
Convenzioni internazionali in materia, fra le quali la Carta dei Diritti del
1974, Convenzione ONU sui migranti e Carta sociale Europea.  
L’ONU è decisa
nell’affermare che “i lavoratori migranti, tra cui i frontalieri, devono
beneficiare di un trattamento non meno favorevole di quello di cui beneficiano i
nazionali”. Anche il Consiglio d’Europa chiede di riservare lo stesso
trattamento  per quanto riguarda “tasse,imposte e contributi”.

Vedi comunicato Usl

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy