Gatti (Finanze): avremmo dovuto insistere con l’Italia sulle doppie imposizioni

Gabriele Gatti, Segretario di Stato alle Finanze, insiste nel dire che, visto come sono andate le cose nei rapporti con l’Italia e con l’Europa, riuscire a far ratificare subito nel 2002 dall’Italia la convenzione contro le doppie imposizioni sarebbe certamente convenuto a San Marino.
Gatti afferma in una intervista a Franco Cavalli di San Marino Oggi: ‘ molti problemi sarebbero stati risolti. Avremmo avuto ad esempio uno scambio di informazioni più accettabile per San Marino, saremmo in una situazione più ottimale, non avremmo avuti i problemi dell’esterovestizione, avremmo risolto i problemi della doppia tassazione del frontalierato.
Continua Gatti: ‘purtroppo quella volta si decise di dare priorità all’accordo di cooperazione , Stolfi l’ha ricordato anche l’altra sera in Consiglio‘.
Il perché San Marino nel 2002 ha scelto un’altra strada
desta ancora molti sospetti.

Leggi le bozze (diffuse anche oggi da L’Informazione di San Marino) di:

accordo di cooperazione economica

accordo di collaborazione finanziaria.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy