Giochi a San Marino: Bartoletti da ‘No allo Stato Biscazziere’ a supporter

A San Marino Federico Bartoletti, aderente al manifesto ‘No allo Stato Biscazziere’ poi come tutti in Consiglio Grande e Generale ha fornito, in piena coscienza e coerenza, a quello stesso Stato il modo di continuare ad esercitare effettivamente quel ruolo come gestore del gioco d’azzardo nel casinò automatizzato di Rovereta, col rinnovo
sic et simpliciter dell’Ente di Stato dei Giochi.

Bartoletti sorvola su Novomatic e Casinos Austria. Sorvola su quel
‘libro paga’

che è tornato nell’aula consiliare, ‘invenzione’, a suo tempo, di Tito Masi, quando i giochi erano ancora in mano alla – privata – Giochi San Marino. È tornato a riecheggiare ora che i giochi hanno avuto la ‘purificazione ideologica’ della nazionalizzazione, tipico ‘rito’ della Sinistra subito accettato dalla Destra e ovviamente da tutta la variegata compagnia del Centro, come chiesto dall’uomo bastone del pollaio, ormai emblema dello Stato

Vedi l’articolo di replica, l’articolo di Bartoletti ed il precedente pubblicati anche su L’Informazione di San Marino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy