Giornata Mondiale della Gioventù (GMG) in Australia

L’ha annunciata il 20 agosto 2005 Papa Benedetto XVI, a conclusione dell’incontro di Colonia: “In questo momento, nel quale la presenza viva di Cristo risorto in mezzo a noi alimenta la fede e la speranza, sono lieto di annunciare che il prossimo incontro mondiale della gioventù avrà luogo a Sidney, in Australia, nel 2008. affidiamo alla guida materna e premurosa di Maria Santissima il cammino futuro dei giovani del mondo intero”.

Da quel giorno è cominciato un incredibile viaggio lungo tre anni, fatto di progetti, preparativi ed aspettative per Sidney, l’Australia… e per i giovani del mondo.

La XXIII GMG si svolgerà dal 15 al 20 luglio 2008. Questo il tema “Avrete forza dallo Spirito Santo che scenderà su di voi e mi sarete testimoni” (At 1,8). Sono le parole di Gesù ai suoi apostoli dopo la sua morte e resurrezione, prima dell’ Ascensione.
L’esperienza della GMG 2008 sarà per i giovani di tutto il mondo l’occasione per incontrarsi, fare un pellegrinaggio nella fede e sperimentare l’ospitalità e l’amore di Dio. I giovani riscopriranno la chiamata al Battesimo e la centralità dei Sacramenti, rinnovando il fervore apostolico che permetterà loro di testimoniare in maniera più completa il Vangelo nel mondo moderno.

La GMG 2008 si inserisce organicamente nel percorso triennale dell’Agorà che i Vescovi italiani hanno voluto dedicare al mondo giovanile, per dare maggiore concretezza alla volontà di considerare i giovani come una priorità dell’impegno della Chiesa. Vi invitiamo pertanto a pensare di partecipare a questo importante evento ad un anno esatto dalla sua realizzazione che potrà ricreare e ampliare il clima che respireremo a Loreto durante l’incontro del Papa con i giovani italiani.

Il tema della GMG di Sidney è: “Avrete forza dallo Spirito Santo che scenderà su di voi e mi sarete testimoni” At 1,8. Questo dice Gesù ai suoi apostoli dopo la sua morte e resurrezione, prima dell’Ascensione al Padre. E’ la nascita della Chiesa. Lo Spirito non è un’ entità astratta, ma una Persona, seppur divina. E’ il vero dono del Padre al Figlio, del Figlio al Padre e di nuovo dal Padre a noi, attraverso Suo Figlio. E’ con Gesù che noi invochiamo “Padre nostro”. Solo con il ricevimento dello Spirito di Gesù noi possiamo vivere l’autentica passione del Suo Cuore, ed essere infiammati da questo amore. Ecco dunque che noi diventiamo testimoni Suoi e di tutto quello che Lui rappresenta. Seguire gli esempi della Sua vita attraverso il totale dono di sé, delle nostre vite vissute al servizio del prossimo, nella verità e nell’amore per Lui: questa sarà la nostra testimonianza.

Da alcune edizioni, il programma della Giornata Mondiale della Gioventù è articolato in diversi momenti: il momento dell’accoglienza, che viene vissuto su tutto il territorio nazionale (ed in Nuova Zelanda), mediante l’ospitalità nelle famiglie, nei giorni precedenti l’incontro mondiale; il momento della preparazione immediata, che si svolgerà a Sidney dal 15 al 18 luglio: in quei giorni ai giovani sono proposti momenti di formazione, di celebrazione, di incontro e di festa; il grande incontro mondiale: si svolgerà in due giorni, iniziando con un pellegrinaggio nell’area dell’evento e proseguendo con una veglia e una messa presiedute dal Papa. E’ molto probabile che, per questa edizione australiana, a tali tappe se ne aggiungerà una quarta, costituita dall’incontro con le comunità italiane dell’emigrazione o con i missionari operanti nell’area dell’oceano indiano, oppure da semplice turismo.

Il logo rappresenta e contiene l’essenza del tema della XXIII GMG. Centrale è la Croce, innalzata in segno di vittoria, che rappresenta Gesù e la vita di testimonianza che lo Spirito Santo ci aiuta a vivere. Altra immagine rilevante è la fiamma dello Spirito Santo che evoca la discesa dello Spirito Santo a Pentecoste in lingue di fuoco e rappresenta il fuoco nel cuore di Dio. Il colore blu scelto per la riga di testo per la Giornata Mondiale della Gioventù nel logo (WYD SYD 08 – World Youth Day Sydney 2008) rispecchia gli oceani che circondano l’Australia, ma anche le acque del Battesimo, il mare dell’umanità e Maria Santissima, piena di grazia. Completa il logo l’ombra dell’Opera House, il simbolo di Sydney, la Città che ospita la GMG.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy