Giovanni Giannoni ad Alleanza Popolare

Alleanza… poco Popolare

La campagna elettorale è ormai alle porte, anzi si può dire che di fatto è già iniziata. Credo sia molto importante in questa fase avere un confronto aperto e serio con la cittadinanza, ma anche tra tutte le forze politiche. Solo con un confronto aperto e democratico si può fare qualcosa di concreto e utile per il Paese, non certo dando spazio al dialogo solo se questo in qualche modo è di parte. E’ inutile dire: sono disposto ad ascoltarti, ma solo se mi parli di ciò che mi interessa. Il partito di cui faccio parte e l’intera coalizione ha messo al centro il dialogo ed il confronto, non soltanto con le altre forze politiche, ma soprattutto con la cittadinanza, perchè è questa a fare il Paese. Scrivo questo prendendo spunto da un dibattito politico che si è tenuto a Dogana al quale ho assistito. Erano presenti rappresentanti di diverse forze politiche e il presidente del Forum dei Giovani. Un’iniziativa di per sé certamente valida, ma che ha lasciato poco spazio all’intervento del pubblico. Ritengo sia estremamente importante dare spazio ai cittadini, ascoltare direttamente dalla loro voce quali siano i problemi che affrontano quotidianamente, ai quali noi siamo chiamati a dare una risposta. Non è certo produttivo fare una politica demagogica, ossia chiamare la cittadinanza in piazza per poi fare il censimento dei politici buoni e di quelli cattivi, come ho sentito fare in quell’occasione da un rappresentante di Alleanza Popolare. Evidentemente Alleanza Popolare, non ha l’abitudine al confronto sereno sia con le altre parti politiche sia con la cittadinanza, nonostante citi nella sua denominazione l’aggettivo “popolare” e pur definendosi di centro. Il suo comportamento è quello caratteristico di forze politiche di tutt’altra area. Forse è più “alleanza” che “popolare”.
C’è un atteggiamento verticistico, sia all’interno del movimento che nel modo di comunicare all’esterno. Queste sono sempre state prerogative delle forze politiche di destra.
Non credo che la politica del confronto trovi spazio all’interno di Alleanza Popolare.
Noi del PSD crediamo invece che il confronto aperto con la popolazione sia la politica del futuro, il nostro modo di lavorare è quello di coinvolgere le persone, perché la politica va vissuta tutti i giorni. In un paese democratico ciascuno ha il diritto di dare il proprio contributo.

Giovanni Giannoni

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy