I giovani del Psd chiedono la moralizzazione delle politica e il voto palese in Consiglio

COMUNICATO STAMPA
Noi Giovani Socialisti e Democratici ci sentiamo in dovere di intervenire in merito alla
recente ed inaspettata (?) crisi di governo. Guardavamo con favore all’alleanza di centro-
sinistra di PSD-AP-SU e la consideriamo tuttora il punto di partenza per la futura
compagine di governo.
Questa coalizione di centro-sinistra in un anno ha impostato il cambiamento del sistema
attraverso l’approvazione della nuova legge elettorale che ha introdotto le basi per una
maggiore governabilità e per un sistema bipolare. Noi Giovani desideriamo un governo
con tutte quelle forze che vorranno condividere un programma comune fortemente
riformista. Per questa ragione valutiamo positivamente la scelta di campo fatta dai
Democratici Di Centro che si sono dichiarati di centro-sinistra e disposti a portare avanti un
programma riformista. Valutiamo con più difficoltà la posizione degli EuroPopolari perché
si trovano ancora a cavallo fra centro-destra e centro-sinistra, non avendo ancora
compiuto una chiara e pubblica scelta di campo; con ciò non precludiamo un loro possibile
contributo al futuro governo nel momento in cui si saranno schierati. Infine riteniamo non
sia auspicabile fare un’alleanza con una Democrazia Cristiana che, fino ad oggi, si è
caratterizzata quale centro di aggregazione delle forze della conservazione.
In merito alla Politica, riteniamo che si debba riappropriare delle tematiche sue proprie e
che le questioni che pertengono solo ad interessi particolari o a quelli dei cosiddetti “poteri
forti”, che non hanno a che fare con la vera politica e con l’interesse di tutti i cittadini, non
possano più condizionare fino all’estremo l’operato del governo, né tantomeno frenare lo
sviluppo del Paese.
Per la stessa ragione chiediamo una riforma del voto consigliare, vogliamo che il voto sia
palese, che ogni consigliere sia responsabile ed esprima, di fronte alla Comunità che
rappresenta, le ragioni della sua scelta.
Da parte nostra continueremo, in tutte le sedi opportune, a portare avanti un’azione
politica riformista e rispettosa dei cittadini, trasparente, degna di un’organizzazione
pienamente inserita all’interno del Psd ma completamente autonoma e capace anche di
esprimere posizioni diverse rispetto alla linea politica della dirigenza.

Giovani Socialisti e Democratici

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy