il colore della solidarietà

Dalle tele che ritraggono le immagini della Repubblica di San Marino può arrivare un aiuto concreto per la costruzione di una scuola di infanzia in Africa.
E’ stata presentata oggi a Palazzo Begni “Il colore della Solidarietà”, mostra benefica che si terrà al Centro Congressi Kursaal di San Marino Città, dal 30 settembre al 5 ottobre, realizzata con il patrocinio delle Segreterie di Stato per gli Affari Esteri, per la Cultura e per il Turismo, curata dalla Commissione Nazionale sammarinese per l’Unesco. In mostra, le opere realizzate dall’affermata artista Isabel Martinez-Bordiù,e dal marito, Manuel De Mollinedo, rappresentante diplomatico sammarinese con la passione della pittura.
Nel corso della presentazione sono intervenuti i Segretari per gli Affari Esteri e per la Cultura, Fiorenzo Stolfi e Francesca Michelotti, Edith Tamagnini, Ambasciatrice di San Marino per l’Unesco, ma anche Riccardo Faetanini, Marco Casali e Giannino Cervellini che, insieme a Sebastiano Bastianelli, sono sostenitori della mostra e amici di Padre Marcellino Forcellini, alla cui missione in Africa saranno destinati i ricavi dell’esposizione.
Il Segretario di Stato per gli Affari Esteri Fiorenzo Stolfi ha sottolineato la rilevanza dell’iniziativa, per il valore del contributo degli artisti, per il periodo dell’esposizione, a cavallo della data di insediamento dei Capitani Reggenti e, in particolare per il suo scopo. “Un elemento ulteriormente importante – ha spiegato – è che il ricavato della vendita di queste opere sarà devoluto per finanziarie un progetto ideato da un altro personaggio ben conosciuto, padre Marcellino Forcellini, un sammarinese di grande valore che rappresenta il nostro Paese all’Estero e ha deciso di dedicare la sua vita per alleviare le sofferenze di chi è più sfortunato”. L’intero incasso della vendita delle opere servirà infatti a sostenere la realizzazione della scuola materna nel villaggio di Lubumbashi, nella Repubblica Democratica del Congo. “E’ una iniziativa umanitaria, – ha proseguito il Segretario di Stato – una delle tante a cui partecipiamo in modo che i nostri aiuti non siano solo finanziari, ma diano risposte precise ai bisogni della popolazione”.
L’augurio che la mostra metta in moto “una gara di solidarietà per accaparrarsi i dipinti, sotto l’egida dell’arte”, è stato espresso invece dal Segretario di Stato per la Cultura, Francesca Michelotti. Per far sì che “da un gesto creativo si arrivi alla concretezza di un risultato, per dare finestre, pareti e banchi alla scuola di infanzia di Lubumbashi”.
Infine, Edith Tamagnini, Ambasciatrice di San Marino per l’Unesco, ha sottolineato che l’iniziativa è stata possibile a spesa zero, grazie al contributo delle Istituzioni e di numerose aziende sammarinesi: “Chiunque, anche se non può comprare un quadro – ha suggerito – può contribuire in qualche modo, destinando qualcosa alla missione di Padre Forcellini”. Tutti i riferimenti si possono trovare nel sito www.il.coloredellasolidarieta.sm.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy