Il Consiglio Direttivo del Psd esamina a San Marino la situazione politica

Il Consiglio Direttivo del Partito dei Socialisti e dei Democratici (coalizione Riforme e Libertà, minoranza) ha esaminato ieri sera la situazione politica che si è venuta a determinare nel paese a seguito della
crisi dei rapporti fra Italia e Repubblica di San Marino che sta pregiudicando, fra l’altro, l’operatività del suo sistema bancario e finanziario (dodici banche
e cinquantotto finanziarie).

L’insufficiente determinazione e la debole iniziativa del governo, la scarsa predisposizione al dialogo, la sua incapacità di valorizzare ciò che è stato fatto anche precedentemente e le resistenze ad accettare un orizzonte europeo, che il PSD ha da tempo indicato senza esitazioni, rischiano di portare il Paese ad accettare condizioni non dovute e non rispettose della nostra statualità, che non può che inquadrarsi entro un sistema di regole certe condivise a livello europeo.

vedi comunicato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy