Il governo di San Marino sfugge all’incontro coi sindacati. Csdl

La Confederazione Sammarinese del Lavoro denuncia il fatto che governo non fissa un incontro per prendere in esame i gravi problemi che stanno affliggendo San Marino in questo momento.

Emergenza crisi economica e nei rapporti con l’Italia, fenomeno del frontalierato alla rovescia, decadenza delle sanzioni sul lavoro che vanifica le azioni ispettive contro il lavoro nero: sono tre tematiche urgentissime e importanti per le sorti di San Marino, su cui la CSU negli ultimi mesi ha chiesto altrettanti incontri specifici con il Congresso di Stato.

Ma dall’Esecutivo non è arrivata nessuna risposta. Un silenzio che per la CSdL è del tutto incomprensibile, tanto più in una fase tra le più difficili e insidiose della storia recente della Repubblica. Non è forse interesse di tutto il paese ricercare il contributo delle parti sociali per risolvere i gravi problemi che rischiano seriamente di affossare il sistema San Marino? La CSdL rinnova con forza al Governo la richiesta di convocare con urgenza gli incontri sulle tematiche sollevate, che nel frattempo si sono ulteriormente ‘ (nota sindacale)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy