Il nuovo che avanza, assieme al cattivo odore

I lavori sull’invaso del ponte di Tiberio, volti alla pulizia ma anche al consolidamento, lasciano come strascichi cattivi odori che, dai borghigiani, sono sopportati a buon grado, almeno fino ad adesso, in virtù dell’obbiettivo finale di riqualificazione.
Anche Palazzo Guelfi, nella centralissima via Mentana, dopo 40 anni di incuria, finalmente è in fase di ristrutturazione: i lavori sono partiti ormai da 30 giorni e gli operai continuano a portare via macerie, immondizia, legni consumati dal tempo, etc.
Ciò che colpisce, delle due parallele ristrutturazioni, è il cattivo odore che invade le strade. Sia attorno al Borgo San Giuliano, sia nei pressi di Palazzo Guelfi: esalazioni maleodoranti, che sanno di polvere, di umido, di stantio, di una Rimini che all’apparenza pare bella e pulita, ma che sotto ‘la sottana’ nasconde un’anima antica e ammuffita. Una pulizia doverosa, che restituirà alla città due bellissimi luoghi – il Ponte di Tiberio e Palazzo Guelfi, a lungo, soprattutto nel secondo caso, abbandonati all’incuria del tempo, e delle persone.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy