Incontro tra la delegazione di governo e le Organizzazioni Sindacali

SEGRETERIA DI STATO PER GLI AFFARI INTERNI

E LA PROTEZIONE CIVILE

COMUNICATO STAMPA
Mercoledì 09 marzo 2011 –Si è tenuto oggi l’incontro tra la delegazione di governo e le Organizzazioni Sindacali per riprendere il confronto sulla riforma della PA e sull’applicazione di alcuni articoli della legge finanziaria.
La Delegazione di Governo ha espresso soddisfazione per la ripresa del confronto dopo lo stop voluto dal Sindacato. Si è registrata la disponibilità delle OO.SS. ad operare concretamente per ricercare il più possibile, tenuto conto della particolare situazione socio-economica del paese, convergenze in grado di favorire il raggiungimento dei necessari obiettivi economici, di bilancio e sociali. Si è convenuto di procedere con la massima sollecitudine a verificare le questioni rimaste aperte nell’ambito della riforma della PA. In relazione a tali questioni ed ai documenti già consegnati da tempo alle OOSS,  il Governo ha chiesto risposte ed osservazioni in tempi brevi, per la  volontà della maggioranza e del governo stesso di depositare  i progetti  della riforma in Consiglio Grande e Generale ed adempiere così agli impegni assunti nei confronti dei cittadini ma anche degli organismi internazionali. A tal riguardo, la Delegazione di Governo ha illustrato i più recenti  aggiornamenti frutto del lavoro che in questo periodo è comunque proseguito e delle relative elaborazioni tecniche della Segreteria AAII e delle decisioni politiche del Governo e del Patto.
Sono dunque stati fissati i temi dell’agenda del confronto da un lato e della contrattazione dall’altro,  con la reciproca assicurazione di voler ristabilire un clima costruttivo e produttivo di decisioni.
Già da domani prende il via una serie di incontri, sia tecnici che politici, finalizzati all’approfondimento dei singoli temi della Riforma ed attinenti gli impegni assunti con la legge finanziaria.
L’auspicio è che il confronto sia fattivo e consenta  di individuare, quale comune dovere morale e politico, interventi equilibrati che tengano conto dei vincoli imposti dalla crisi economica in atto ed al contempo siano rispettosi dei ruoli e del cospicuo lavoro compiuto e da compiere.
                            IL SEGRETARIO DI STATO
                                Valeria Ciavatta

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy