L’attaco ai paradisi fiscali (e San Marino) prepara lo scudo fiscale

L’attacco portato ai paradisi fiscali o comunque ai paesi ritenuti a fiscalità agevolata come San Marino, dal decreto approvato dal Consiglio dei Ministri italiano venerdì scorso, prepara lo
scudo fiscale.

E lo scudo fiscale potrebbe essere addirittura inserito nello stesso decreto prima della sua approvazione da parte del Parlamento, cioè entro i 60 giorni dalla sua emanazione. E comunque prima delle ferie estive (10-11 agosto).
A sostenere questa tesi è Marco Rogari di IlSole24Ore.
Scrive fra l’altro Rogari: ‘Il governo sta attendendo la conclusione dell’instruttoria in sede europea. L’ok alla nuova versione del dispositivo sul rientro dei capitali italiani all’estero dovrebbe arrivare dopo il G-8 dell’Aquila. A quel punto verrebbe formalizzato l’emendamento in Parlamento.
C’è una opzione alternativa: l’inserimento della misura direttamente nel maxi-emendamento su cui verrà posta la fiducia
‘.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy