L’Eurofin di San Marino, Berlusconi ed Antigua

Nell’articolo di Stefano Elli di IlSole24Ore dedicato alla villa del Presidente del Consiglio italiano Silvio Berlusconi in Antigua, compare – con buona pace del Ministro dell’Economia Giulio Tremonti – anche una finanziaria della Repubblica di San Marino: la Eurofin.

L’inchiesta sulle ville del premier.
Tutto comincia da una verifica di Banca d’Italia condotta tra il gennaio e l’aprile 2008 alla sede di Milano di Banca Arner. I tre ispettori della Vigilanza Francesco D’Ecclesis, Giuseppe Lo Coco e Alessandro Patrignani, nel corso dei controlli incrociati su alcune operazioni effettuate in banca, si imbattono in sette società off shore controparti di alcune persone fisiche e giuridiche per alcune partite anomale mai segnalate come tali dagli organi della banca.
Due sono società lussemburghesi (la Centocinquantacinque e la Karsira holding), una è di Madeira (Grumus consultadoria), la Tempus immobilien del Liechtenstein. Poi ci sono l’olandese Elemata e la Eurofin di San Marino. L’ultima è di Antigua. Si tratta della Flat point development ltd: l’operazione che la riguarda è la partenza da Banca Arner Milano di 22 milioni di euro da un conto attribuito a Silvio Berlusconi, prima alla volta della sede Arner di Lugano, poi di Antigua.



Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy