La Forestale ferma i lavori del ‘Raggio verde’ del Palacongressi di Rimini

Area sottoposta a sequestro penale. Così un cartello del Corpo Forestale dello Stato spiega i sigilli posti al cantiere del Raggio verde, dove è in fase di realizzazione il nuovo parco legato al Palacongressi di Rimini.
La ditta che stava eseguendo i lavori infatti ha utiilizzato materiale di scarto – plastica, tondini, macerie – per consolidare gli argini del laghetto, operazione che serve per allargare la pista ciclabile. Immediatamente segnalata la vicenda al Corpo della Forestale, sono scattati i controlli e il sequestro del cantiere. Ad essersi aggiudicata i lavori, come scrive il Resto del Carlino oggi, è la Conscoop di Forlì; le ditte esecutrici sono la Cbr di Rimini e la Clafc di San Piero in Bagno. Lavori bloccati dunque ‘sine die’, mentre proseguono quelli del nuovo Palacongressi di Rimini: da diversi giorni è visibile lo scheletro esterno dell’intera opera.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy