La riforma della Banca Centrale di San Marino prosegue a governo battuto

La coalizione Patto per San Marino, maggioranza in Consiglio Grande e Generale ha deciso di proseguire l’esame del progetto di legge sulla riforma della Banca Centrale della Repubblica di San Marino nonostante che il

suo ordine del giorno, sulla stessa materia, sia stato bocciato.

Lo riferisce l’Agenzia Dire Torre1.

“Il progetto di legge in esame e’
troppo importante. Richiamiamo i membri di maggioranza alla
serieta’ e alla lealta’ e chiediamo di andar avanti con la
seduta”.
Dopo 15 minuti di sospensione i consiglieri tornano in
Aula dopo il terremoto che ha portato alla bocciatura dell’odg
presentato dal Patto per San Marino.
E il capogruppo del Partito
democratico cristiano sammarinese, Luigi Mazza, chiede di
proseguire con la seduta, annunciando comunque “una riflessione
interna alla maggioranza per le implicazioni del voto”.
Di
tutt’altro avviso l’opposizione. Il capogruppo del Partito dei
socialisti e dei democratici, Claudio Felici, gira l’invito alla
responsabilita’ ai colleghi del Patto e si interroga
sull’opportunita’ di proseguire la seduta: “C’e’ la dimensione
politica per affrontare il progetto di legge?”.
Dello stesso
avviso i colleghi di opposizione.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy