La sovranità di San Marino anzitutto, nel 2006 Gian Nicola Berti

Il
silenzio degli addetti ai lavori nella trattativa con l’Italia sull’accordo di collaborazione finanziaria e sulle
modifiche all’accordo contro le doppie imposizioni, induce una forte preoccupazione circa possibili lesioni alla sovranità della Repubblica di San Marino.
Nel 2006 l’avv. Gian Nicola Berti espresse analoghe preoccupazioni (in ballo era l’art.1 dell’
accordo di cooperazione economica) in questi termini: ‘la storia di questo paese si dovrebbe celebrare con la coerenza nella difesa della nostra sovranità e non con i soliti sterili festeggiamenti!
Non so se effettivamente qualcuno avrà il coraggio di apporre la propria firma in calce ad un accordo che preveda tale limitazione della nostra libertà e sovranità; ma, nell’eventualità che fosse, vorrei ricordare all’ardito firmatario ed ai suoi sostenitori i secoli di sacrifici e di battaglie dei nostri predecessori per mantenere la piena sovranità di questo fazzoletto di terra.
Non bastasse, desidero rammentare loro, affinché ne siano perfettamente edotti, il contenuto dell’art. 324 del codice penale
‘ (reato contro la Repubblica).

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy