La Statua della Libertà, una copia per Shanghai

San Marino, 22 giugno 2009

COMUNICATO

Il Segretario di Stato per il Turismo, Fabio Berardi, alla presenza degli Ecc.mi Capitani Reggenti, mercoledì 24 giugno alle ore 12 sul Pianello, darà l’avvio dei lavori di copia della statua della Libertà.
La copia esatta in dimensioni reali della Statua della Libertà verrà esposta all’interno del Padiglione di San Marino all’Expo 2010 che si terrà a Shanghai dal 1 maggio al 31 ottobre 2010 e che ha come tema principale “Città migliore, vita migliore”.

La realizzazione della copia della statua è l’elemento centrale del Padiglione sammarinese, ideato dagli Architetti Davide Giovagnoli e Antony Bucci in rappresentanza del raggruppamento AMStudio, che hanno vinto l’apposito concorso bandito nel 2008 dalla Segreteria di Stato per il Turismo.

Il tema espositivo del Padiglione sammarinese sarà “San Marino: la Città
Stato. La più piccola e più antica Repubblica del Mondo”. La scelta della Statua della Libertà è stata effettuata dagli Architetti ideatori del “concept” in quanto simbolo dei valori istituzionali repubblicani e di sovranità che hanno mantenuto libera ed indipendente fino ad oggi la Repubblica di San Marino, che l’hanno resa celelebre nel Mondo ed in virtù dei quali è stata recentemente inserita nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco.

Le operazioni di copia saranno realizzate dalla Ditta Sammarinese BBteck. srl. specializzata nella realizzazione di prototipi. Uno scanner laser riprenderà le varie parti della statua, che andranno poi a costituire il modello tridimensionale. Il processo non è invasivo per il monumento che non sarà sottoposta ad alcun contatto fisico con gli operatori.

Dopo aver elaborato tutti i dati e creato il modello tridimensionale seguendo il modello matematico, una fresa a controllo numerico, scolpirà la copia da un blocco grezzo di un materiale polimerico espanso, l’ureol, che unisce

leggerezza e resistenza. La copia dopo l’opera di rifinitura e verniciatura sarà identica all’originale e verrà inviata via nave fino a Shanghai.

E’ la prima volta che la Statua della Libertà viene scannerizzata per crearne una copia virtuale. La creazione di un file tridimensionale della Statua della Libertà consentirà di poterne fare uso per molteplici applicazioni future e diventerà di proprietà dello stato.

Durante i lavori che dureranno circa 2 settimane la statua verrà ricoperta da un impalcatura e da pannelli che illustreranno le modalità di riproduzione e la partecipazione di San Marino all’Expo 2010 Shanghai.

Alla cerimonia ed alle successive operazioni di scannerizzazione è invitata a partecipare la cittadinanza.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy