«L’hotel vende camere che non esistono. Clienti truffati, perdono soldi e vacanza»

La presidente Rinaldis: «Ho decine di segnalazioni tutti i giorni, è terribile» Le forze dell’ordine stanno indagando.

ERIKA NANNI – «A Rimini c’è un hotel che prende prenotazioni per 50 camere, quando invece ne ha 10. I clienti chiamano a ridosso dell’arrivo ma non risponde nessuno, e ovviamente non riescono più a riavere indietro la caparra». Patrizia Rinaldis, presidente riminese di Aia, riassume una delle «decine di telefonate» che ogni giorno riceve da parte di persone che lamentano di essere state truffate da parte di un hotel di Marebello che al momento di accogliere i clienti pare dileguarsi nel nulla. In effetti, provando a chiamare i due numeri di telefono che campeggiano sulla home del sito web, l’unico rumore che si sente dall’altra parte della cornetta è quello della compagnia telefonica che comunica che l’utenza è irraggiungibile. (…)

Articolo tratto dal Corriere di Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy