LOMBARDI (FI-PDL) interviene sul ‘Master honoris causa’ all’Assessore Pasi

Quando il potere politico decide di celebrare se stesso – esordisce Lombardi – significa che è veramente arrivato alla frutta.

Visto che l’organizzazione turistica regionale nelle sue varie articolazioni, segna il passo e comincia finalmente a raccogliere aperte critiche anche nell’ambito degli operatori privati, qualcuno ha sentito la necessità di sostenere l’immagine dell’Assessore Pasi con un premio che, nell’intenzione dei premianti, dovrebbe rinverdire la sua immagine obiettivamente un pò appannata.

L’attività di Pasi come Assessore Regionale al Turismo – afferma Lombardi – non si è certamente distinta per grandi idee innovative sul turismo, ma si è limitata alla semplice manutenzione dell’esistente accompagnando il declino in atto.

Inoltre anche le modalità con cui questo premio è stato riconosciuto la dicono lunga sul modello che questa Regione ha messo in campo nei rapporti con la società civile.

La società privata che conferisce il premio – prosegue Lombardi – ha solidi legami con il sistema pubblico e conseguentemente si mostra molto generosa nel riconoscere un ‘alto valore professionale’ all’attività dell’Assesore Pasi.

L’unica scusante che potremmo concedere per un riconoscimento tanto strumentale quanto piaggeristico, è che si tratti di un contentino ‘alla fine carriera’ dell’Assessore, visto che i pretendenti alla poltrona di Pasi sono molti ed anche a lui vicini.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy