Loris Bassini, Finbroker – Telecom Serbia, condannato a San Marino per calunnia

Loris Bassini, un protagonista della vicenda Finbroker, al centro delle vicenda di Mario Scaramella e della fantomatica tangente Telecom Serbia,
è stato condannato dal tribunale della Repubblica di San Marino, per calunnia e non per altri capi di accusa data la prescrizione dei relativi reati.

Loris Bassini nel 2000 aveva

comperato per un miliardo e 50 milioni di lire la finanziaria di San Marino Finbroker nello studio del notaio Livio Bacciocchi, presenti l’avvocato Alvaro Selva e un certo Giovanni Manfredini, che poi si scopre essere Aldo Anghessa (servizi segreti).

Poi la vicenda Finbroker si collega a quella della Banca del Titano a seguito di una rivelazione in Consiglio
di conti e libretti collegati ancora al nome dell’avv. Alvaro Selva.

Da ultimo è la procura di Forlì a imbattersi, nel portare avanti l’indagine Re Nero, in Loris Bassini e
Claudio Zanzani, e riemerge un collegamento con Finbroker, Banca del Titano e, a questo punto, forse, Asset Banca.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy