MAFIE. CRIMINAL MINDS,AZIONE DI SINDACATO SU GIUDICE MARSILI Agenzia Dire-Torre1

COMMISSIONE GIUSTIZIA UNANIME, SI’ A ESTRADIZIONE BIANCHINI
Sara’ il Collegio dei garanti a valutare l’operato del giudice Manlio Marsili in merito alle
denunce dell’imprenditore Claudio Vitalucci per minacce da Riccardo Ricciardi e Bruno Platone, i guardaspalle di Marco Bianchini, patron della Karnak. Ora tutti agli arresti in seguito
all’indagine Criminal Minds della Guardia di finanza di Rimini. E proprio per Bianchini dovrebbe arrivare a breve il si’ alla domanda di estradizione arrivata dall’Italia. Appena ricevuta dal
tribunale tutta la documentazione i Capitani reggenti, Gabriele Gatti e Matteo Fiorini, daranno seguito alla richiesta. Questione di giorni, dunque.
Intanto, la seduta di oggi della commissione Affari di giustizia ha dato il via libera all’unanimita’ all’azione di sindacato nei confronti del giudice Marsili, dopo avere ascoltato il riferimento del magistrato dirigente, Valeria Pierfelici.
Tutti d’accordo insomma, anche se, pare, qualche perplessita’ e’ emersa, soprattutto in seno alla maggioranza, in merito alla posizione del procuratore del Fisco. Una nota ufficiale della
commissione, comunque, conferma “l’azione di sindacato nei confronti del commissario della legge Manlio Marsili”, con la deliberazione gia’ “trasmessa al Presidente del Collegio garante
della costituzionalita’ delle norme per gli adempimenti di sua competenza”.
Rimangono invece segreti “i contenuti della relazione e l’audizione odierna del magistrato
dirigente, in quanto riferiti a procedimenti penali in corso”. I fatti sono oramai noti. Nell’estate del 2010 Vitalucci denuncia per minacce Ricciardi e Platone, ma solo otto mesi piu’ tardi
Marsili da’ mandato alla Gendarmeria di indagare. E per gli otto mesi successivi l’inchiesta non parte. Alla fine, il 25 ottobre 2011, Marsili archivia il fascicolo.
 Vitalucci presenta ricorso il 16 dicembre e il giudice d’appello David Brunelli il 9 gennaio di quest’anno ordina la riapertura del caso e l’accertamento di eventuali responsabilita’
da parte di Marsili e della Gendarmeria.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy