Marchi e Brevetti: regolamento per consulenti in proprietà industriale

Il Congresso di Stato, nella seduta di ieri, su proposta del Segretario di Stato all’Industria, Tito Masi, ha approvato un nuovo Regolamento per l’esercizio della professione di Consulente in proprietà industriale. Con questo regolamento si persegue l’obiettivo di far aumentare il numero dei potenziali consulenti che possono presentare pratiche di registrazione presso l’Ufficio di Stato Brevetti e Marchi e di affermare il principio di reciprocità in materia di esercizio di questa professione.


I mandatari italiani potranno depositare domande, a condizione che documentino il titolo professionale ed esercitino la professione in forma temporanea con domiciliazione presso altro professionista sammarinese. L’iscrizione, che verrà fatta in apposito Ruolo, non sarà tuttavia sufficiente ai fini dell’ottenimento del titolo di mandatario europeo, derivante dalla futura ratifica della Convenzione sul Brevetto Europeo, titolo per il quale i mandatari dovranno essere residenti ovvero detenere in San Marino una società. Il titolo valido ai fini dell’iscrizione nel Ruolo dei Consulenti in proprietà industriale è quello rilasciato negli Stati UE.’

La Segreteria di Stato

per l’Industria, l’Artigianato, il Commercio,

la Ricerca, i Rapporti con l’A.A.S.S.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy