Marco Severini chiede allo Stato di San Marino 5 milioni di euro

Marco Severini implicato nella cosiddetta indagine ‘Lincenzopoli‘ per una vicenda connessa – a quanto è sembrato capire – al rilascio di più licenze societarie in uno stesso locale (materia di competenza, per la vigilanza, della Polizia Civile), chiederà allo Stato di San Marino un risarcimento di 5 milioni di euro per i danni subiti. Ciò a seguito di una sentenza a lui favorevole emessa dal giudice
Roberto Battaglino.
Lo ha annunciato lui stesso in una conferenza stampa tenuta con il suo avvocato, Massimiliano Annetta.

Assolto da ogni accusa Severini presenta il conto e annuncia anche l’intenzione di presentare ai Capitani Reggenti la richiesta di sospendere e in seguito licenziare Albina Vicini, Comandante della Polizia Civile, e Paolo Francioni, il poliziotto che, sostiene, avrebbe architettato l’adescamento. La denuncia penalmente e civilmente contro Davide Guidi l’agente che avrebbe operato insieme a Francioni, la querela contro David Oddone, giornalista dell’Informazione, e la richiesta allo stesso quotidiano, in ambito civile, di 200 mila euro di danni, per aver pubblicato, sostiene, notizie non rispondenti alla verità giuridica dei fatti.‘ (Myriam Simoncini, San Marino Rtv).

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy